Google aggiunge le colonnine di ricarica per le auto elettriche nella sua app Maps

English mother tongue, please, click here.


La transizione della mobilità dalle automobili a combustione interna alle automobili elettriche è cominciata. Tutti noi possiamo trovare qua e là degli indizi sul fatto che questo cambiamento abbia avuto inizio. A tal proposito vi riportiamo un’articolo, della rivista americana CHARGED – Electric Vehicles Magazine, che descrive quale importante passo abbia fatto il gigante Google nel sancire questa trasformazione.

Google aggiunge le colonnine di ricarica per le auto elettriche nella sua app Maps

Pubblicato il 29 ottobre 2018 da Charged EVs ed archiviato sotto Newswire, The Infrastructure.

L’app di Google Maps potete amarla od odiarla, ma probabilmente la starete utilizzando. Adesso Google ha reso più utile la sua onnipresente app aggiungendo al suo database le colonnine di ricarica per le auto elettriche.

Gli utenti possono accedere con una rapida ricerca alle colonnine di ricarica all’interno dell’app e vederne il tipo di connettori, il numero di stalli e la velocità di ricarica, inoltre potranno accedere alle informazioni sulle strutture disponibili sul luogo delle colonnine. Google Maps mostra anche le informazioni inserite dagli utenti come ad esempio le foto, le valutazioni e le recensioni delle colonnine di ricarica, mentre i loro gestori hanno l’opzione di aggiungere un collegamento ad eventuali approfondimenti.

Le colonnine di Tesla e di ChargePoint saranno presenti all’interno dell’app in tutto il mondo. Gli utenti americani possono aspettarsi di vedere sulle loro mappe anche le colonnine di SemaConnect, Blink Car Charging ed EVgo. Le colonnine di Chargemaster e Pod Point saranno rese disponibili in Google Maps in Inghilterra, mentre Australia e Nuova Zelanda avranno accesso alle colonnine di Chargefox (Per il mercato italiano maggiori informazioni sono disponibili qui [n.d.r]).

 

Fonte: Google