Supercharger a Modena

Chi progetta il futuro con approccio visionario ed aggressivo, non aspetta che le condizioni per un inevitabile futuro si realizzino, ma piuttosto condiziona la realtà per anticiparle.
E’ questo segno di grande lungimiranza e abitudine a pensare in avanti, prerogative, queste, dei vincenti.
E’ sicuramente questo approccio che sta dietro alla realizzazione dei “Supercharger” di Tesla Motors, un’avveniristica area di ricarica rapida per veicoli elettrici, proprio qui, nel territorio di Modena.

La potete trovare nei pressi dell’uscita autostradale di Modena sud, di fronte all’Hotel Fini Baia del Re. E’ la seconda in Italia, dopo quella di Dorno, presso Milano.
Guardando quest’opera insolita, almeno qui in Italia, vengono alla mente alcune riflessioni.

superch_mo0

Per prima cosa, viene da pensare al grande contrasto che questa realizzazione di Tesla Motors evidenzia tra l’imprenditorialità italiana e quella dei principali innovatori americani.
Laddove in Italia il rischio è percepito come condizione di impedimento, l’impresa cresce principalmente su terreni consolidati e la novità è proposta solo se corrisponde alle aspettative attraverso canali già testati, gli innovatori americani scommettono sul terreno inesplorato, abbracciano il rischio programmando il cambiamento e influenzano le aspettative prima di seguirle.
Realizzare una stazione di ricarica Tesla in un paese ancora all’età della pietra in termini di autovetture elettriche, significa indicare la strada, spiegare con i fatti quale futuro ci attende, e chi è davvero in grado di realizzarlo.

superch_mo1

 

E’ interessante notare come Tesla Motors abbia scelto il territorio di Modena per costruire questo scampolo di futuro.
Modena, la terra storica dell’eccellenza nell’industria automobilistica, che ha ospitato ed ospita tuttora marchi di valore assoluto, come Ferrari e Maserati… Proprio qui Tesla Motors ha deciso di costruire un segno tangibile della grande rivoluzione automobilistica prossima ventura.

superch_mo2

 

La stazione “Supercharger” ospita le colonnine di ricarica dedicate alle automobili di Tesla, ma è possibile ricaricare qualsiasi veicolo elettrico essendo disponibili anche colonnine universali.
Quasi a voler dire che chiunque abbia preso la strada della motoristica elettrica è il benvenuto.

superch_mo3Guardando il “Supercharger”, ci viene immediato l’auspicio di vederlo pieno di auto elettriche a caricare le loro batterie senza esalare alcun gas o vapore tossico per poi ripartire silenziosamente.
E di vedere anche tante altre stazioni come questa a confermare che la rivoluzione è riuscita.

Questa è un’ulteriore motivazione per lavorare al progetto iaiaGi!

Leave a Reply